Vito Liturri
Biografia
VITO LITURRI
 
Si è diplomato in Composizione (con il massimo dei voti) e in Direzione d'Orchestra presso il
Conservatorio “N. Piccinni” di Bari, e in Strumentazione per Banda presso il Conservatorio “G.
Rossini” di Pesaro; ha, inoltre, frequentato corsi di perfezionamento in composizione con i maestri
G. Manzoni, S. Gorli e D. Ghezzo, in direzione d'orchestra con i maestri N. Samale e R. Duarte e
corsi di musica elettronica con A. Di Scipio.
Vincitore di concorso a cattedra per i Conservatori di Musica, è attualmente titolare della cattedra di
Composizione presso il Conservatorio “E. R. Duni” di Matera.
Sue composizioni sono state incise per le etichette “Rugginenti” (Milano) e “CM Classic” (Bari) e
pubblicate dalle edizioni musicali “Carrara” (Bergamo) e “Sorriso” (Bari); sono, inoltre, state
eseguite in rassegne e concerti di musica contemporanea in Italia e all’estero.
Ha diretto l'ensemble di musica contemporanea "Laboratorio '900", con cui ha tenuto numerosi
concerti alla presenza di alcuni dei maggiori compositori italiani.
Si è accostato al jazz sotto la guida di Nico Marziliano e ha frequentato, successivamente, i corsi di
perfezionamento di Siena Jazz. Il suo progetto più recente è il Vito Liturri Trio (con Marco Boccia
al contrabbasso e Lello Patruno alla batteria), il cui repertorio è costituito esclusivamente da
composizioni originali. Con questa formazione, ha pubblicato i CD “After the Storm” (2014) e
“From Beyond” (2017) per l’etichetta Dodicilune.
Interessato al teatro e all'interazione della musica con altre forme espressive, ha collaborato, tra gli
altri, con gli attori Leopoldo Mastelloni, Emilio Solfrizzi, Antonio Stornaiolo e Edoardo Siravo; è,
inoltre, uno dei fondatori della Compagnia Teatro Prisma.
È co-autore delle musiche del film “Voglio essere una star”, una produzione internazionale con
regia di Gianfranco Nullo, di prossima uscita.