Esame di Diploma Accademico

La prova finale ha la funzione di mettere in luce le peculiarità e gli approfondimenti svolti dal candidato durante il Corso. Può riguardare una qualsiasi delle aree disciplinari della Scuola frequentata e articolarsi, a scelta dello studente, in una delle seguenti possibilità:

  1. Prova pratica di esecuzione musicale (corredata da una breve Tesina scritta)
  2. Prova scritta (Tesi) corredata da esemplificazioni musicali
  3. Tesi scritta

Numero copie da consegnare
La tesi, debitamente compilata, dovrà essere redatta in numero di 4 copie e rilegata possibilmente in carta resistente (ad esempio in similpelle) di cui:

  • 2 copie in segreteria
  • 1 copia al relatore (nel caso vi siano due relatori: una copia ciascuno)
  • 1 copia al diplomando (per la discussione)

Relatore, Correlatore
Il relatore della Tesi potrà essere qualsiasi docente (in ruolo, supplente o contrattista) che, al momento dell’assegnazione della tesi stessa, impartisca uno degli insegnamenti presenti nella programmazione didattica del Corso di Studi, relativamente al quale il candidato abbia sostenuto almeno un esame. Ha compiti di seguire in particolare la Tesi scritta.
Il correlatore sarà indicato quale componente della Commissione.

Discussione della Tesi
La Tesi, eventualmente corredata da esecuzione musicale ovvero da esemplificazioni musicali (a seconda della tipologia di esame finale prescelto dal diplomando), sarà discussa nella seduta di esame finale e dovrà possibilmente rispettare i criteri di sotto indicati:

  • Presentazione di sola tesi: elaborato scritto di almeno 80 cartelle
  • Esecuzione di un recital: concerto della durata di circa 30 minuti con elaborato scritto di almeno 25 cartelle
  • Prova mista: elaborato scritto di almeno 50 cartelle con esemplificazioni pratiche

Lo studente è ammesso alla prova finale a condizione che abbia maturato tutti i crediti richiesti dal proprio percorso formativo. Essa va concordata con il docente di riferimento (tutor o relatore) all’inizio del secondo semestre dell’ultimo anno accademico. È a cura dello studente depositare, entro il 7 febbraio in segreteria il titolo orientativo (poi modificabile) della tesi scritta, corredata di eventuale programma dettagliato dell’esecuzione.

L’elaborato (tesi, lavoro multimediale, ecc.) dovrà essere consegnato alla Segreteria Didattica almeno 20 (venti) giorni prima dell’inizio della sessione d’esame.
Il voto finale è espresso in centodecimi, esso non può essere inferiore alla media ponderata, rapportata in centodecimi, delle votazioni conseguite nell’intero percorso. Alla prova finale sono attribuiti un massimo di dieci punti. La lode è attribuita all’unanimità.
La commissione è formata da cinque membri. Alla Commissione partecipano il Direttore, il Docente relatore, il Docente correlatore più altri docenti appartenenti al Corso di Studi.
L’Istituzione rilascia, su richiesta, come supplemento al diploma di ogni titolo di studio, un certificato che riporta, secondo modelli conformi a quelli adottati dai Paesi Europei, le principali indicazioni relative al curriculum specifico seguito dallo studente per conseguire il titolo.